Come direzionare il servizio nel tennis

Se vorresti generare ‘ace come se piovesse’ ma ti ritrovi a giocare una prima di servizio debole e al centro del campo tanto per non sbagliare, allora, molto probabilmente necessiti di un allenamento specifico sulle direzioni al servizio così da aumentare sin da subito consistenza, regolarità e precisione a questo tuo colpo.

Infatti, come dice una nota pubblicità di pneumatici degli anni ’90…. la potenza è nulla, senza il controllo.

E, a proposito di questo discorso, vedo in continuazione appassionati giocatori continuare a spingere il proprio servizio con tutta la forza che hanno nel corpo, con la tecnica errata, ‘affossando’ la palla in rete o ‘scagliandola’ lontana dal rettangolo di servizio.

Ricordati: la potenza è nulla, senza il controllo e per scoprire come migliorare il servizio nel tennis hai necessariamente bisogno di conoscere come direzionare al meglio ogni tua prima e seconda palla.

Mi spiego meglio….

Prendi come esempio il Re del tennis, Roger Federer.
Il giocatore svizzero raramente supera i 200 km/h al servizio ma in ogni sua partita riesce sempre a generare ‘ace a comando’ spiazzando letteralmente gli avversari.

E questo accade perché, ogni volta che Roger impatta la palla, l’avversario non sa mai dove la può direzionare, a che velocità arriva e, soprattutto, non sa qual è la rotazione scelta.

In poche parole, Roger è abituato a ‘nascondere’ la palla con il suo servizio talmente tanto imprevedibile, quanto maledettamente efficace.

Ma come riesce Federer a eseguire un servizio vincente nel tennis senza ‘scagliare’ la palla a velocità supersoniche paragonate alla media dei servizi del power tennis moderno?

Devi sapere che riesce a farlo perché conosce alla perfezione tutti gli angoli del rettangolo di battuta e sa come direzionare il servizio nel tennis per trarne un vantaggio reale e concreto.

Ti faccio un esempio: Roger sa che eseguire un servizio a uscire da sinistra (sul rovescio dell’avversario destrimane) e giocare un dritto a sventaglio vincente il colpo successivo è uno schema che gli permette di chiudere il punto oppure di comandare lo scambio 8 volte su 10.

Oppure è consapevole del fatto che su erba vera lo slice a uscire da destra gli genera il 75% di punti apparentemente senza fare troppa fatica.

Raramente rischia un ace centrale sopra i 200 km/h perché sa che, per il suo modo di giocare e per le sue caratteristiche fisiche, quella non è la soluzione più idonea al suo tennis.

Ma perchè ti ho fatto questo esempio?

Ecco, ciò che voglio arrivare a dirti con questo esempio è che il tuo atteggiamento al servizio si deve avvicinare il più possibile a quello di Federer piuttosto che ad un prototipo di giocatore come Isner o Karlovic se vuoi scoprire come migliorare il servizio nel tennis.

E questo perché ti consente di ridurre all’osso le probabilità di doppi falli in partita e di aumentare la consistenza, l’imprevedibilità e la regolarità del tuo servizio.

Vuoi scoprire il modo più semplice, efficace e concreto per scoprire come direzionare il servizio nel tennis?

Innanzitutto, devi sapere che il rettangolo di servizio viene suddiviso essenzialmente in sei direzioni principali:

1- Direzione del servizio ‘a uscire’ (colore blu)
2- Direzione del servizio ‘al corpo’ (colore arancio)
3- Direzione del servizio centrale o ‘alla T’ (colore rosso)

E, ogni direzione, ha una propria rotazione che, se utilizzata al meglio, può incrementare notevolmente le percentuali di riuscita del colpo.

Prendendo come esempio un giocatore destrimane:

– Per il servizio ‘a uscire’ da destra si utilizza la rotazione slice mentre per il servizio a uscire da sinistra si predilige la rotazione kick

– Per il servizio ‘al corpo’ da destra si utilizza la rotazione flat (colpo piatto) oppure la rotazione slice

– Per il servizio ‘al corpo’ da sinistra si utilizza la rotazione flat oppure la rotazione kick

– Per il servizio ‘al centro’ da destra si utilizza la rotazione flat oppure la rotazione slice

– Per il servizio ‘al centro’ da sinistra si utilizza la rotazione flat oppure la rotazione kick

Ovviamente, per i giocatori mancini tutto ciò va invertito….

Bene, una volta individuate le sei direzioni e le rispettive rotazioni da utilizzare al servizio sei pronto per allenarti con una ‘batteria’ di esercitazioni che ti consentiranno di incrementare la fiducia sulla tua prima palla e di aumentare di gran lunga l’imprevedibilità del tuo servizio….

Quindi, ecco per te una serie di 7 esercitazioni per scoprire finalmente come direzionare il servizio nel tennis in maniera semplice, veloce ed estremamente efficace.

1. Esercitazione settoriale per il servizio nel tennis 'a uscire' da destra

Posiziona tre coni nella direzione del servizio ‘a uscire’ da destra ed esegui una serie serie di impatti sempre e solo verso quella stessa direzione (prediligi il servizio slice ad uno piatto perchè la rete è più alta ed hai bisogno di scavalcarla con una rotazione idonea).
L’obiettivo è quello di essere più precisi e regolari possibili e, magari, di far ‘saltare per aria’ anche qualche cono.

Il mio consiglio è quello di raggruppare il numero di ripetizioni in serie. Ad esempio, esegui una batteria di 5 serie per 10 ripetizioni (servizi) con un recupero tra una serie e l’altra di un minuto.
Tutto questo ti servirà per avere anche un dato reale di quanti servizi sono stati direzionati correttamente e quanti sono stati sbagliati.

Stai attento a non avere fretta nell’esecuzione del servizio ma dai un peso ad ogni colpo e un’attenzione massima soprattutto nella fase di preparazione. Ciò che capita più di frequente è avere la mente proiettata già dall’altra parte della rete e di vedere il risultato finale.

Ricordati che il risultato finale dipende da ciò che tu compi nel momento presente (qui ed ora) e, soprattutto, dipende dalla tecnica di esecuzione del movimento stesso. Quindi, può sembrare una cosa banale ciò che ti sto dicendo (ma sappi che non lo è per niente!).
Concentrati sul servizio, prima di osservare il risultato.

Solo così saprai come direzionare il servizio nel tennis.

2. Esercitazione settoriale per il servizio nel tennis 'a uscire' da sinistra

Posiziona tre coni nella direzione del servizio ‘a uscire’ da sinistra ed esegui una serie serie di impatti sempre e solo verso quella stessa direzione (prediligi il servizio in kick ad uno piatto perchè la rete è più alta ed hai bisogno di scavalcarla con una rotazione idonea).
L’obiettivo è quello di essere più precisi e regolari possibili e, magari, di far ‘saltare per aria’ anche qualche cono.

Anche qui, il mio consiglio è quello di effettuare 50 impatti suddivisi in 5 serie per 10 ripetizioni ciascuna con un minuto di recupero tra una serie e l’altra.

3. Esercitazione settoriale per il servizio nel tennis 'al corpo' da destra

Posiziona tre coni nella direzione del servizio ‘al corpo’ da destra ed esegui una serie serie di impatti sempre e solo verso quella stessa direzione (prediligi il servizio flat o slice).

L’obiettivo è quello di essere più precisi e regolari possibili e, magari, di far ‘saltare per aria’ anche qualche cono.

Questo è un servizio molto insidioso per il tuo avversario perché in pochi (soprattutto a livello amatoriale) scelgono di servire forte e ‘al corpo’ costringendo l’avversario a girarsi o sul dritto o sul rovescio per giocare una risposta abbastanza aggressiva.

Esegui i soliti 50 impatti suddivisi in 5 serie per 10 ripetizioni ciascuna con un minuto di recupero tra una serie e l’altra prima di passare all’esercitazione successiva.

4. Esercitazione settoriale per il servizio nel tennis 'al corpo' da sinistra

Posiziona tre coni nella direzione del servizio ‘al corpo’ da sinistra ed esegui una serie serie di impatti sempre e solo verso quella stessa direzione (prediligi il servizio flat o kick).

L’obiettivo è quello di essere più precisi e regolari possibili e, magari, di far ‘saltare per aria’ anche qualche cono.

Questo è un servizio molto insidioso per il tuo avversario perché in pochi (soprattutto a livello amatoriale) scelgono di servire forte e ‘al corpo’ costringendo l’avversario a girarsi o sul dritto o sul rovescio per giocare una risposta abbastanza aggressiva.

Esegui i soliti 50 impatti suddivisi in 5 serie per 10 ripetizioni ciascuna con un minuto di recupero tra una serie e l’altra prima di passare all’esercitazione successiva.

5. Esercitazione settoriale per il servizio nel tennis 'al centro' da destra

Posiziona tre coni nella direzione del servizio ‘al centro’ da destra ed esegui una serie serie di impatti sempre e solo verso quella stessa direzione (prediligi il servizio flat o kick).

L’obiettivo è quello di essere più precisi e regolari possibili e, magari, di far ‘saltare per aria’ anche qualche cono.

Questo è il servizio più aggressivo di tutti in cui si cerca direttamente l’ace o, comunque, si cerca di iniziare lo scambio in una situazione di estremo vantaggio mettendo in seria difficoltà l’avversario già dalla risposta.

Tutto questo accade perchè la rete incontra il punto più basso proprio nel mezzo e, di conseguenza, la palla può passare più bassa rispetto al net consentendo una scelta tattico-strategica molto più aggressiva.

Esegui i soliti 50 impatti suddivisi in 5 serie per 10 ripetizioni ciascuna co un minuto di recupero tra una serie e l’altra prima di passare all’esercitazione successiva.

6. Esercitazione settoriale per il servizio nel tennis 'al centro' da sinistra

Posiziona tre coni nella direzione del servizio ‘al centro’ da sinistra ed esegui una serie serie di impatti sempre e solo verso quella stessa direzione (prediligi il servizio flat o slice).

L’obiettivo è quello di essere più precisi e regolari possibili e, magari, di far ‘saltare per aria’ anche qualche cono.

Questo è il servizio più aggressivo di tutti in cui si cerca direttamente l’ace o, comunque, si cerca di iniziare lo scambio in una situazione di estremo vantaggio mettendo in seria difficoltà l’avversario già dalla risposta.

Tutto questo accade perché la rete incontra il punto più basso proprio nel mezzo e, di conseguenza, la palla può passare più bassa rispetto al net consentendo una scelta tattico-strategica molto più aggressiva.

Esegui i soliti 50 impatti suddivisi in 5 serie per 10 ripetizioni ciascuna con un minuto di recupero tra una serie e l’altra prima di passare all’esercitazione successiva.

7. Esercitazione settoriale per il servizio nel tennis 'random'

Dopo aver allenato settorialmente le direzioni (una per volta) non ti resta che eseguire l’esercitazione finale per verificare i tuoi miglioramenti.

In pratica, l’esercitazione consiste nel servire 60 palle, 10 per ogni direzione partendo dal servizio ‘a uscire’ da destra e proseguendo progressivamente fino ad arrivare al servizio ‘a uscire’ da sinistra.

Una volta terminato questo ‘ventaglio’ non ti resta che eseguire il conto dei servizi giocati correttamente e di quelli sbagliati, stilando una percentuale esatta di riuscita.

Tieni presente che il servizio deve essere giocato proprio come se fossi in partita e non deve essere semplicemente ‘appoggiato’ dall’altra parte della rete per cercare l’estrema precisione.
Diciamo che ci deve essere un giusto mix tra precisione e velocità di palla.
Solo in questo modo sarei certo di aver capito e di aver messo in pratica come direzionare il servizio nel tennis.

Buon allenamento!

Molto bene! Anche oggi siamo arrivati al termine di questo articolo dove abbiamo visto insieme davvero tantissime cose interessantissime e soprattutto pratiche per migliorare il tuo servizio sin da subito!

Da parte mia ti ringrazio per aver letto questo articolo ‘come direzionare il servizio nel tennis’ 🙂

Se desideri ricevere qualche chiarimento o hai qualche dubbio riguardo questo argomento puoi commentare qui in basso, prometto di risponderti nel più breve tempo possibile!

Nel frattempo ti auguro tutto il meglio e come sempre….

Play Tennis with Passion!

Tiziano 

PS: se vuoi approfondire il nostro Metodo di Allenamento e scoprire quel ‘trucchetto del mestiere’ che può realmente dare la svolta al tuo tennis (e anche al tuo servizio)….

Devi sapere che proprio in questo momento hai la possibilità di iscriverti in anteprima al mio Video Corso completamente GRATUITO nel quale ti svelo i 4 segreti per diventare un vero tennista di successo che hanno permesso a tantissimi appassionati proprio come te di migliorare la tecnica dei propri colpi (divertendosi) battendo definitivamente il rivale storico del circolo.

Ad oggi, centinaia di appassionati che hanno seguito questo Video Corso GRATUITO hanno ottenuto immediatamente risultati straordinari con il proprio tennis, risultati che fino a qualche giorno prima credevano impossibili da realizzare.

Quindi, questa è la tua opportunità più grande.

Se vuoi scoprire come risolvere tutti i tuoi problemi tennistici in un ‘colpo solo’ così come hanno fatto centinaia di appassionati principianti e amatori prima di te non devi fare altro che cliccare la foto qua in basso e inserire il tuo nome e il tuo indirizzo email per accedere…. ti svelerò i 4 segreti fondamentali per diventare un vero tennista di successo!

Share your thoughts

Non andare via a mani vuote....

Prendi questo Webinar

ESCLUSIVA Formazione Gratuita con Tiziano De Tommaso 

100% GRATIS – La prossima sessione si tiene OGGI!