Come fare il dritto a tennis

Vorresti ‘accarezzare’ la palla con un bel dritto nel tennis ‘alla Federer’ e, il colpo dopo, farla ‘tuonare’ dall’altra parte del campo proprio come un drittone ‘alla Del Potro’?

Se ti piace l’idea di giocare un dritto a tennis potente, preciso e profondo allora, tutto quello che devi fare è immergerti in questo articolo perché troverai degli spunti davvero molto interessanti che ti faranno scoprire finalmente come fare il dritto a tennis.

Caro mio amico appassionato, oggi parliamo di uno dei colpi più importanti del power tennis moderno, il colpo che, nella maggioranza dei casi, viene giocato meglio anche dagli appassionati stessi.

Infatti, statisticamente parlando, più dell’80% dei tennisti (dai principianti ai professionisti) ammette di sentire meglio la palla con il dritto e di avere più energia e forza nello spingere con questo colpo piuttosto che con il rovescio.

E questo accade principalmente per 2 elementi principali:

1) Per ottenere sin da subito un dritto nel tennis più veloce, l’energia viene generata principalmente dal bicipite e dal gran pettorale e, questi due muscoli, essendo grandi, hanno la capacità di trasferire enormi quantità di energia sulla pallina

2) E’ presente un range di movimento maggiore soprattutto rispetto al rovescio bimane, nel quale bisogna essere più vicini alla palla per poter spingere con due mani così come si spinge con una

Quindi, abbiamo capito che il dritto nel tennis potrebbe essere il colpo più facile ma, nella realtà dei fatti, è anche il colpo che si rischia di più e con il quale si commettono una valanga di errori gratuiti per eccesso di fiducia.

Se ci pensi, questa cosa è del tutto normale.

Senti di poter spingere il braccio verso l’avanti a tutta velocità e, in un batter d’occhio, ti ritrovi la pallina ‘incagliata’ nel bel mezzo delle recinzioni di fondo campo.

Perché questo accade?

Come mai il dritto nel tennis è il colpo più semplice e intuitivo da apprendere eppure generiamo errori a catena e pochissimi vincenti?

Devi sapere che tutti i problemi tecnici del dritto nel tennis sono derivanti essenzialmente da 3 elementi fondamentali:

1) Equilibrio sugli appoggi

2) Ampiezza della fase di preparazione

3) Distanza dalla palla

E  tutto quello che faremo, oggi, è andare a vedere nello specifico questi 3 step per eliminare definitivamente i tuoi difetti tecnici e scoprire finalmente come fare il dritto nel tennis consegnandoti nelle mani la soluzione perfetta per trasformare questo tuo colpo in un’arma letale.

Step #1: Equilibrio sugli appoggi

Il primo elemento da osservare è sicuramente quello della determinazione della stance e dell’equilibrio sugli appoggi.

Infatti, come ho già scritto nei precedenti articoli, tutti i colpi del tennis (e degli sport in generale) partono dalla spinta del piede posteriore (dal basso) che attiva la catena cinetica e consente di cedere l’energia in progressione ordinata e temporale fino ad arrivare all’ultimo segmento muscolare breve (la mano).

Per chiarire meglio il concetto, la catena cinetica si attiva nel seguente modo:

– Spinta del piede posteriore

– Leg drive (energia generata dagli arti inferiori)

– Rotazione pelvica

– Estensione orizzontale del braccio

– Energia generata dalla spalla

– Energia generata dal braccio

– Energia generata dall’avambraccio

– Energia generata dalla mano

Come puoi vedere, tutto parte dall’attivazione e dalla spinta del piede posteriore.

Ed è proprio per questo motivo che, il mio consiglio personale, è quello di partire con una neutral stance e con una base degli appoggi ampia, oltre alla larghezza delle spalle.

Quando parlo di neutral stance intendo quella posizione neutra che consente il trasferimento ottimale del peso del corpo da dietro verso l’avanti e che permette di spingere in maniera tecnicamente corretta la palla.

In poche parole, per sviluppare una buona stabilità sugli appoggi, la corretta tecnica della neutral stance prevede due pilastri fondamentali:

1) Mantenere i piedi paralleli tra di loro con la punta del piede posteriore parallela alla linea di fondo campo e la punta del piede anteriore rivolta a 45° verso la palla

2) Aumentare l’ampiezza degli appoggi allargando il ‘compasso’ delle gambe fino a superare l’altezza delle spalle

Grazie a questi due pilastri fondamentali l’attivazione del piede posteriore è assolutamente garantita e riuscirai a trasferire tutto il peso del corpo verso l’avanti per ottenere sin da subito un dritto perfetto nel tennis.

Step #2: Ampiezza della fase di preparazione

Entrando nello specifico del secondo elemento per scoprire come fare il dritto a tennis, è di fondamentale importanza l’ampiezza della fase di preparazione.

Infatti, dopo esserti accertato di aver appoggiato bene i piedi e di aver trovato la stabilità e l’equilibrio ottimale, devi stare molto attento a come prepari la racchetta soprattutto per quanto riguarda l’ampiezza della fase di preparazione.

Devi sapere che nel power tennis moderno ci sono due punti cardine che ti consentono di raggiungere una corretta ampiezza della fase di preparazione:

1) HRP (Highest Racket Point)
2) FRP (Farthest Racket Point)

1) HRP (Highest Racket Point)

E’ il punto del dritto nel quale la racchetta raggiunge la sua massima altezza e che ti consente di raggiungere una preparazione di tipo circolare o semi-circolare.

Il mio consiglio, proprio in funzione dello sviluppo di un corretto timing sulla palla, è quello di iniziare a preparare con una preparazione semi-circolare (ovvero con la testa della racchetta alta ma posizionata leggermente sotto il capo del giocatore) così da ridurre lo spazio di accelerazione dell’attrezzo e arrivare a raggiungere prima l’impatto con la pallina.

Utilizzando questa tecnica intermedia, il timing relativo sarà ottimale e non farai alcuna fatica a impattare la palla ben davanti al corpo.

Al contrario, soprattutto in fasi iniziali di apprendimento, l’utilizzo di una preparazione circolare (racchetta alta e sopra al capo del giocatore) potrebbe causare uno scarso timing al momento dell’impatto proprio perché l’attrezzo deve compiere un tragitto maggiore per arrivare a colpire bene davanti al corpo.

E la conseguenza è proprio quella di prendere la palla dietro perdendo completamente il controllo del colpo.

Ecco perché ti consiglio di utilizzare una preparazione semi-circolare per iniziare a scoprire come fare il dritto nel tennis.

2) FRP (Farthest Racket Point)

E’ il punto di lontananza maggiore tra l’attrezzo e la palla.

In questa specifica fase del movimento il gomito si stacca completamente dal corpo (raggiungendo la sua completa estensione) e porta in allontanamento massimo la punta della racchetta che si rivolge verso dietro.

Questa è una fase importantissima proprio perché maggiore è l’allontanamento dell’attrezzo generato e maggiore sarà lo spazio di accelerazione che ti consentirà di tirare più forte e di generare velocità supersoniche.

Il corretto sequencing del movimento si divide in tre semplici fasi:

1) HRP e altezza massima della punta della racchetta rispetto al capo del giocatore

2) Punta della racchetta che scende sotto al livello della spalla e gomito che inizia ad estendersi verso dietro

3) FRP punto di massimo allontanamento della racchetta dalla palla e gomito in massima estensione verso dietro (maggiore velocità di palla)

Step #3: Distanza dalla palla

Dopo aver posizionato al meglio la stance e aver utilizzato una preparazione semi-circolare ‘contenuta’ per non disperdere troppo l’energia e impattare bene davanti al corpo è il momento di trovare la distanza corretta per un impatto da campioni.

Devi sapere che la distanza corretta dalla palla si ottiene facendo leva sull’arto non dominante.
Infatti, mantenendo l’arto non dominante parallelo alla rete (oppure obliquo alla stessa), la mano dell’arto dominante tenderà a passare di fianco alla mano dell’arto non dominante consentendo la corretta distanza tra l’attrezzo e la palla.

In pratica, mantenendo l’arto non dominante perpendicolare alla rete sarai già sbilanciato verso l’avanti e non riuscirai a trovare la distanza ottimale.

Al contrario, mantenendo l’arto non dominante ben disteso e parallelo alla rete l’assetto braccio-racchetta riuscirà a stendersi nella maniera corretta trovando un impatto  con un’ottima distanza laterale e una buona profondità.

Per chiarirti meglio questo concetto, ho deciso di girare un video appositamente per te così che tu possa entrare sempre più nello specifico di questo “Trucchetto del Mestiere” svelandoti come colpire il dritto nel tennis nella maniera corretta ….. 

Buona visione!

Molto bene! Anche oggi siamo arrivati al termine di questo articolo dove abbiamo visto insieme davvero tantissime cose interessantissime e soprattutto pratiche per migliorare il tuo dritto sin da subito!

Da parte mia ti ringrazio per aver letto questo articolo ‘come fare il dritto a tennis’ 🙂

Se desideri ricevere qualche chiarimento o hai qualche dubbio riguardo questo argomento puoi commentare qui in basso, prometto di risponderti nel più breve tempo possibile!

Nel frattempo ti auguro tutto il meglio e come sempre….

Play Tennis with Passion!

Tiziano 

PS: se vuoi approfondire il nostro Metodo di Allenamento e scoprire quel ‘Trucchetto del Mestiere’ che può realmente dare la svolta al tuo tennis (e anche al tuo dritto)….

Devi sapere che proprio in questo momento hai la possibilità di iscriverti in anteprima al mio Video Corso completamente GRATUITO nel quale ti svelo i 4 segreti per diventare un vero tennista di successo che hanno permesso a tantissimi appassionati proprio come te di migliorare la tecnica dei propri colpi (divertendosi) battendo definitivamente il rivale storico del circolo.

Ad oggi, centinaia di appassionati che hanno seguito questo Video Corso GRATUITO hanno ottenuto immediatamente risultati straordinari con il proprio tennis, risultati che fino a qualche giorno prima credevano impossibili da realizzare.

Quindi, questa è la tua opportunità più grande.

Se vuoi scoprire come risolvere tutti i tuoi problemi tennistici in un ‘colpo solo’ così come hanno fatto centinaia di appassionati principianti e amatori prima di te non devi fare altro che cliccare la foto qua in basso e inserire il tuo nome e il tuo indirizzo email per accedere…. ti svelerò i 4 segreti fondamentali per diventare un vero tennista di successo!

Share your thoughts

Non andare via a mani vuote....

Prendi il Video Corso TECNICA VINCENTE

ESCLUSIVA Formazione Gratuita con Tiziano De Tommaso 

100% GRATIS – Direttamente nella tua EMAIL