il rovescio nel tennis a una mano

Il rovescio nel tennis a una mano

Se giochi il rovescio nel tennis a una mano e ancora non hai capito bene come aumentare potenza, precisione e profondità a questo tuo colpo allora seguimi in questo articolo perché scoprirai finalmente come farlo in maniera semplice, pratica ed estremamente intuitiva!

Infatti, oggi parliamo di come giocare il rovescio nel tennis a una mano in Top Spin, ovvero con quella rotazione impazzita che permette alla pallina di toccare terra e di ‘schizzare’ subito verso l’alto costringendo l’avversario a cedere campo spostandosi verso dietro.

Ma non è finita qui.

Perché farai davvero la differenza con il 98% degli appassionati principianti amatori proprio come te che non hanno un’idea di come giocare il rovescio nel tennis a una mano coperto perché lo giocano con l’impugnatura sbagliata, un movimento tecnicamente scorretto e principalmente in back spin.

Proprio così, il rovescio in back spin è quello di gran lunga più utilizzato tra gli appassionati perché più facile da eseguire.
Apri leggermente il piatto corde verso l’alto e la palla ‘bene o male’ passa sempre dall’altra parte della rete.

Ma non è di certo questo l’obiettivo di un buon rovescio anche perché, in questo modo, ti limiteresti a giocarlo lento e impreciso e non spinto e potente.

Devi sapere che il rovescio è un’arma che può essere utilizzata al pari del dritto per generare velocità e produrre vincenti ‘a valanga’. Guarda, ad esempio, il rovescio ad una mano di Stan Wawrinka.

Non è certamente un rovescio ‘di rimessa’ ma è un colpo con il quale il giocatore svizzero si apre gli angoli, sposta l’avversario e chiude lungo linea.

E allora, perché non provarci?

Tutto parte dalla fase di preparazione

Per comprendere finalmente come giocare in maniera tecnicamente corretta il rovescio nel tennis a una mano devi entrare nell’ottica che tutto parte dalla fase di preparazione.

D’altronde c’è un detto che dice: ‘Chi parte bene finisce meglio’ non è così?

Ed è proprio così che funziona anche sul tuo rovescio a una mano.

Purtroppo, vedo in continuazione tantissimi appassionati fare confusione proprio sui movimenti tecnici iniziali.
Prima muovono i piedi e dopo portano la racchetta dietro alla testa con uno swing ridotto e piuttosto impacciato.

No, così non funziona, non funziona per niente.

Muovere i piedi prima di sistemare l’assetto braccio-racchetta significa correre ‘di pancia’ e, una volta che la palla rimbalza nella tua metà campo, eseguire il movimento tutto all’ultimo momento, causando un eccessivo ritardo al momento dell’impatto.

Infatti, in questo modo, prenderai sempre la palla dietro al corpo con una tecnica assolutamente scorretta.

Il rovescio nel tennis a una mano: Prepara prima di muovere la gambe

Essenzialmente, la dinamica corretta per riuscire a creare l’angolo di separazione tra spalle e anche corretto e spingere più forte al momento dell’impatto è la seguente:

1- Split step e pivot step (apertura del piede posteriore verso la direzione della palla)

2- Unit turn (rotazione unita di spalle e anche)

3- Cross over step o determinazione della stance (passo incrociato o ultimo passo di appoggio con la gamba anteriore in base a se ti devi spostare di qualche metro o se devi appoggiare i piedi per andare a colpire)

Questa è la tecnica corretta per eseguire una fase di preparazione da vero professionista e che ti consente, sin da subito, di accumulare l’energia elastica necessaria per sprigionare il tuo colpo dall’altra parte del campo preciso e potente.

Infatti, ruotando tronco e spalle simultaneamente (unit turn) e mantenendo i piedi fermi (frontali rispetto alla rete) le spalle eseguono una rotazione completa di 120° mentre le anche la eseguono di 90°.

Questa differenza di 30° che si viene a creare (120° – 90°) ti consente di avere quell’angolo di separazione ottimale prima di muovere i piedi.

Al contrario, se muovi il piede anteriore contemporaneamente alla rotazione del tronco, questo angolo di separazione risulterà nullo e l’energia ceduta al momento dell’impatto è minima, obbligando l’intervento di leve brevi come componente principale di spinta (spalla-braccio-avambraccio e mano).

E, tutto ciò, non fa altro che procurare fastidiosissimi infortuni come il ‘gomito del tennista’ dato dalle continue e prolungate ripetizioni tecniche errate.

Il rovescio nel tennis a una mano: 'Trucchetto del Mestiere'

Quindi, per ottenere una unit turn da vero professionista prima di muovere i piedi devi controllare questi tre elementi fondamentali:

1- Completare la rotazione delle spalle con il mento che tocca la spalla stessa

2- Assicurarsi che la scapola anteriore sia posizionata perpendicolarmente alla rete

3- Guardare il campo con un occhio solo (destro nel caso tu sei un giocatore destrimane o viceversa per un giocatore mancino)

Questi sono gli elementi fondamentali per una tecnica corretta della unit turn, credimi, non ce ne sono altri.

Una volta che sei riuscito a fare ciò la tua parte superiore del corpo è bene carica e l’anca anteriore è portata in ‘stretch attivo’ pronta per esplodere sul colpo.

Tieni presente che, per eseguire una perfetta unit turn, il ruolo dell’arto non dominante è fondamentale proprio perché è questo che conduce principalmente la rotazione di anche e spalle permettendo all’arto dominante di rimanere piegato, sciolto e rilassato durante la fase di preparazione.

il rovescio nel tennis a una mano

Infatti, come puoi vedere dalla foto, il gomito dell’arto non dominante è in linea con la spalla creando uno spazio tra braccio e corpo tipico di una buona fase di preparazione.

Alzando il gomito in questo modo, si forma una ‘finestra’ quasi di 90° sulla parte posteriore del corpo che consente di portare la racchetta in deviazione obliqua di 240° oltre la linea mediana del corpo e di creare i presupposti per un maggior spazio di accelerazione al momento dell’impatto sulla palla.

Il mio consiglio è quello di allenarsi staccando la mano dal manico della racchetta e di effettuare la unit turn esclusivamente con l’arto non dominante, sentendo bene questa torsione.

Ma c'è dell'altro....

Eh già perché la unit turn, da sola, non basta a completare la tecnica di un rovescio a una mano perfetto.

Hai bisogno anche di aggiustare l’assetto del braccio e della racchetta per riuscire a creare più spazio di accelerazione tra te e la palla e spingere il rovescio nel tennis a una mano così come non hai mai fatto prima

In pratica, non è importante solo come e quanto si ruotano il tronco e le spalle e l’assetto dell’arto non dominante ma devi sapere anche come posizionare l’arto dominante in fase di preparazione così che possa compiere la leva giusta nelle fasi del movimento successive.

Infatti, uno degli errori più comuni tra gli appassionati quando cercano di giocare il rovescio nel tennis a una mano è proprio quello di allontanare troppo l’arto dominante dalla linea mediana del corpo raggiungendo la quasi completa estensione (proprio come se fosse una preparazione per il rovescio bimane).

In questo modo il momento d’inerzia è maggiore e la racchetta si trascinerà verso l’avanti con una rigidità tale da non permettere il riuso elastico muscolare ottimale.

Il principio è quello di avvicinare il gomito al tronco così da riuscire a tenere il braccio dominante vicino al corpo e di allontanarlo solamente durante il racket drop e, quindi, dalla fase di accelerazione in avanti.

In questo modo il braccio sarà completamente decontratto ed avrà maggiore spazio di accelerazione spingendo il gomito verso l’avanti già un attimo prima dell’impatto.

Molto bene! Anche oggi siamo arrivati al termine di questo articolo dove abbiamo visto insieme davvero tantissime cose interessantissime e soprattutto pratiche per migliorare il tuo rovescio sin da subito!

Prima di concludere questo ‘succulento’ articolo volevo dirti che….

* Se vuoi scoprire altri trucchetti o consigli utili per migliorare il tuo rovescio puoi cliccare qui.
*
Se cerchi dei video tutorial semplici e intuitivi per migliorare sin da subito il tuo rovescio puoi cliccare qui.

Da parte mia ti ringrazio per aver letto questo articolo ‘il rovescio nel tennis a una mano’ e sono certo che, se metterai insieme questi quattro segreti incollandoli sul tuo rovescio, riuscirai a giocare un rovescio come non hai mai fatto prima!

Se desideri ricevere qualche chiarimento o hai qualche dubbio riguardo questo argomento puoi commentare qui in basso, prometto di risponderti nel più breve tempo possibile!

Nel frattempo ti auguro tutto il meglio e come sempre….

Play Tennis with Passion!

Tiziano 

PS: se vuoi approfondire il nostro Metodo di Allenamento e scoprire quel ‘Trucchetto del Mestiere’ che può realmente dare la svolta al tuo tennis (e anche al tuo rovescio)….

Devi sapere che proprio in questo momento hai la possibilità di iscriverti in anteprima al mio Video Corso completamente GRATUITO nel quale ti svelo i 4 segreti per diventare un vero tennista di successo che hanno permesso a tantissimi appassionati proprio come te di migliorare la tecnica dei propri colpi (divertendosi) battendo definitivamente il rivale storico del circolo.

Ad oggi, centinaia di appassionati che hanno seguito questo Video Corso GRATUITO hanno ottenuto immediatamente risultati straordinari con il proprio tennis, risultati che fino a qualche giorno prima credevano impossibili da realizzare.

Quindi, questa è la tua opportunità più grande.

Se vuoi scoprire come risolvere tutti i tuoi problemi tennistici in un ‘colpo solo’ così come hanno fatto centinaia di appassionati principianti e amatori prima di te non devi fare altro che cliccare la foto qua in basso e inserire il tuo nome e il tuo indirizzo email per accedere…. ti svelerò i 4 segreti fondamentali per diventare un vero tennista di successo!

Non andare via a mani vuote....

Prendi il Video Corso TECNICA VINCENTE

ESCLUSIVA Formazione Gratuita con Tiziano De Tommaso 

100% GRATIS – Direttamente nella tua EMAIL