La pronazione nel servizio del tennis

Oggi parliamo di pronazione al servizio nel tennis e cioè quella particolare fase del movimento nella quale l’avambraccio e il palmo della mano si ‘aprono’ completamente verso la direzione del campo per generare una componente di spinta principalmente piatta e un servizio estremamente veloce.

Solitamente, quando alleno la pronazione dell’avambraccio al servizio nel tennis durante la fase di accelerazione, il problema che riscontro nella maggior parte degli appassionati principianti amatori è proprio quello di ‘aprire’ l’avambraccio verso l’alto già durante la fase di racket drop.

Mi spiego meglio….

Devi sapere che questa tipologia di servizio che io sono solito definire ‘del cameriere’ non permette di generare un servizio a tennis più veloce appunto perché la punta della racchetta devia verso dietro e non verso il basso consentendo uno scorretto caricamento dell’attrezzo e un minor spazio di accelerazione.

In pratica, la corretta tecnica per scoprire come migliorare il servizio nel tennis risulta essere la seguente….

Il bordo della racchetta sale in verticale e si mantiene a contatto con la palla e, solamente una frazione di secondo prima dell’impatto la pronazione consente di aprire l’avambraccio e la mano verso la palla cedendo il 100% di energia verso l’alto-avanti.

Questa è la tecnica utilizzata da tutti i giocatori e da tutte le giocatrici ATP e WTA che gli consente di generare velocità al servizio supersoniche ed ace ‘a valanga’.

Okey, so per certo che ti starai chiedendo come fare a non aprire prima l’avambraccio e a mantenere il bordo della racchetta a contatto con la pallina più a lungo possibile prima di effettuare la pronazione dell’avambraccio così da generare un servizio a tennis più veloce, vero?

Beh, devi sapere che ci sono una serie di esercitazioni che puoi applicare sin da subito sul tuo servizio e che ti consentono di allenare la pronazione come non hai mai fatto fino ad ora.

Ma prima di iniziare con la progressione didattica di esercitazioni, permettimi di dirti che il pre-requisito fondamentale è proprio quello di partire dall’impugnatura continental.

Infatti, uno degli errori che si commettono più di frequente (soprattutto in fasi iniziali) è quello di aprire la mano sul manico e di cambiare l’impugnatura passando da una continental ad una eastern di dritto durante il racket drop.

In questo modo l’avambraccio ruota automaticamente verso l’alto e l’energia viene dispersa prima dell’impatto sulla palla.

Se vuoi sapere come mantenere l’impugnatura continental ben salda sul manico e ruotare solamente il polso un attimo prima del momento dell’impatto ho girato questo video appositamente per te con un ‘trucchetto del mestiere’ che può tornarti davvero utile….

Bene, dopo aver chiarito come riuscire a mantenere ben stretta l’impugnatura continental ora non ci resta che tornare alla progressione didattica suddivisa in 3 semplici esercitazioni che ho appositamente selezionato e preparato per te per farti comprendere a applicare sul tuo movimento come migliorare il servizio nel tennis.

La pronazione del servizio nel tennis -Esercitazione #1 Parti dal racket drop

Posizionandoti sulla metà campo con un bel cesto di palle a fianco, la prima esercitazione che ti consiglio di eseguire è proprio quella di partire dalla posizione di racket drop, cioè con la racchetta già posizionata in caduta perpendicolare, mantenendo gli angoli tra braccio e avambraccio e tra braccio e tronco sempre di 90°.

L’obiettivo di questo esercizio è quello di mantenere ‘chiuso’ il piano corde rivolto verso l’interno del corpo (e non verso l’alto) con il tappo della racchetta che guarda nella direzione del cielo.

In questo modo, mantenendo la racchetta lontana dal corpo e senza chiudere gli angoli tra braccio e tronco per evitare inutili dispersioni di energia, lancia la palla bene alta e davanti a te ed esegui il movimento dal racket drop fino alla fase di impatto concentrandoti a prendere la palla con il bordo della racchetta.

Questa esercitazione è utilissima per prendere la consapevolezza di come deve salire ‘di taglio’ la racchetta e di come l’avambraccio deve mantenere l’energia ‘chiudendosi’ fino all’ultimo mantenendo le corde verso l’interno del corpo.

Dopo aver eseguito una decina di servizi con il bordo della racchetta, è arrivato il momento di eseguire la stessa esercitazione impattando la palla.

Quindi, partendo dal racket drop dovrai semplicemente eseguire il lancio di palla, salire con il bordo della racchetta alla massima distensione del braccio e, una frazione prima dell’impatto, ‘aprire’ le corde verso la direzione della palla eseguendo la pronazione corretta.

In foto: bordo a contatto con la palla e impatto con il bordo stesso (esercitazione specifica)

La pronazione del servizio nel tennis -Esercitazione #2 Parti dalla trophy pose

Dopo aver automatizzato la prima esercitazione con almeno un centinaio di esecuzioni, puoi passare sulla tre quarti campo e partire direttamente dalla posizione trofeo.

Quindi, partendo dalla posizione di massimo accumulo di energia dovrai semplicemente far cadere la testa della racchetta verso il basso e spingere l’attrezzo in direzione verticale mantenendo il bordo a contatto con la palla fino ad un attimo prima dell’impatto per poi pronare con l’avambraccio ed aprire le corde un attimo prima dell’impatto.

(Se vuoi avere ulteriori informazioni sulla posizione trofeo puoi trovare un articolo apposito cliccando qui).

In questa esercitazione la cosa più importante da fare è proprio quella di non arrestare la corsa della racchetta durante la fase di racket drop, chiudendo gli angoli e l’assetto tra braccio e avambraccio e tra braccio e tronco.

Infatti, arrestare il movimento in questa fase significherebbe disperdere totalmente tutta l’energia generata fino a quel momento.

Per un movimento fluido e senza interruzioni di sorta la racchetta non dovrebbe mai arrestare la sua corsa ed arrivare al punto d’impatto senza mai fermarsi.

In foto: corde che guardano verso l’interno del corpo e avambraccio ‘chiuso’

La pronazione del servizio nel tennis -Esercitazione #3 Servizio completo

Molto bene, adesso è arrivato il momento di servire introducendo tutto il tuo movimento, inclusa la fase di preparazione e la spinta delle gambe (che fino a questo momento avevamo un pò lasciato da parte).

Se l’automatizzazione delle due esercitazioni precedenti è avvenuta correttamente, ora il tuo servizio dovrebbe aggiungere la corretta tecnica della pronazione del servizio nel tennis mantenendo il bordo della racchetta a contatto con la palla fino a un istante prima dell’impatto.

Se questo non dovesse accadere e ti capita ancora di aprire anticipatamente l’avambraccio verso l’alto, allora ti consiglio di fermarti maggiormente sui primi due esercizi e di scandire molto lentamente tutto il movimento (sia a vuoto che con l’impatto) così da perfezionarlo e da automatizzarlo ancora meglio.

In foto: pronazione completa dell’avambraccio con corde che guardano nella direzione del campo e che si aprono un attimo prima dell’impatto

Molto bene! Anche oggi siamo arrivati al termine di questo articolo dove abbiamo visto insieme davvero tantissime cose interessantissime e soprattutto pratiche per migliorare il tuo servizio sin da subito!

Da parte mia ti ringrazio per aver letto questo articolo ‘la pronazione del servizio nel tennis’ 🙂

Se desideri ricevere qualche chiarimento o hai qualche dubbio riguardo questo argomento puoi commentare qui in basso, prometto di risponderti nel più breve tempo possibile!

Nel frattempo ti auguro tutto il meglio e come sempre….

Play Tennis with Passion!

Tiziano 

PS: se vuoi approfondire il nostro Metodo di Allenamento e scoprire quel ‘trucchetto del mestiere’ che può realmente dare la svolta al tuo tennis (e anche al tuo servizio)….

Devi sapere che proprio in questo momento hai la possibilità di iscriverti in anteprima al mio Video Corso completamente GRATUITO nel quale ti svelo i 4 segreti per diventare un vero tennista di successo che hanno permesso a tantissimi appassionati proprio come te di migliorare la tecnica dei propri colpi (divertendosi) battendo definitivamente il rivale storico del circolo.

Ad oggi, centinaia di appassionati che hanno seguito questo Video Corso GRATUITO hanno ottenuto immediatamente risultati straordinari con il proprio tennis, risultati che fino a qualche giorno prima credevano impossibili da realizzare.

Quindi, questa è la tua opportunità più grande.

Se vuoi scoprire come risolvere tutti i tuoi problemi tennistici in un ‘colpo solo’ così come hanno fatto centinaia di appassionati principianti e amatori prima di te non devi fare altro che cliccare la foto qua in basso e inserire il tuo nome e il tuo indirizzo email per accedere…. ti svelerò i 4 segreti fondamentali per diventare un vero tennista di successo!

Share your thoughts

Non andare via a mani vuote....

Prendi questo Webinar

ESCLUSIVA Formazione Gratuita con Tiziano De Tommaso 

100% GRATIS – La prossima sessione si tiene OGGI!