rovescio a una mano su palla alta

Rovescio a una mano su palla alta

‘Tiziano, come faccio a giocare il rovescio a una mano su palla alta?

Questa è la domanda che più di frequente mi fanno la maggior parte degli appassionati giocatori principianti amatori proprio come te.

Infatti giocare un rovescio in top spin sopra alla spalla non è proprio la cosa più facile di questo mondo.

E questo perché con le palle troppo alte (così come con le palle troppo basse) il nostro corpo è messo in una posizione di netto svantaggio per spingere al 100%.

Per quanto riguarda le palle alte giocate sopra alla spalla, la tendenza del 90% degli appassionati è quella di rimanere ‘incollati’ sulla linea di fondo campo aspettando il rimbalzo e di spingere con un movimento dall’alto verso il basso ‘schiacciando’ in rete.

Non c’è cosa più sbagliata da fare!

Come ben sai, la strike zone (ovvero la zona ottimale di impatto) è situata tra le spalle ed il fianco, più o meno ad altezza ombelico, ed è proprio in questa zona che la bio meccanica del rovescio a una mano è corretta e consente lo sviluppo di elevate velocità di palla.

E’ di gran lunga più facile colpire ad altezza del fianco piuttosto che sotto al ginocchio o sopra alla spalla anteriore ed è per questo motivo che è fondamentale conoscere quali sono i pilastri fondamentali per riuscire ad impattare sempre nella maniera corretta anche quando ti trovi un rovescio a una mano su palla alta e sei costretto a spostarti verso dietro.

La ricerca di palla è fondamentale....

Innanzitutto, bisogna dire che la ricerca di palla è fondamentale.

Infatti, se ti ritrovi a colpire un rovescio a una mano su palla alta è perché hai ricercato male la palla con i piedi e lo spostamento è stato lento e poco coordinato.

Colpire la palla sopra al fianco significa che il tuo avversario ti ha giocato una palla alta, sul rovescio e carica di top spin.

Ed è proprio per questo motivo che devi conoscere la tecnica di spostamento ideale per correre rapidamente verso dietro e non farsi trovare impreparato subendo il colpo.

L'errore più grande da NON fare sul rovescio a una mano su palla alta

C’è ben poco da fare…. la maggior parte degli appassionati non sa correre all’indietro.

E, se prova a correre, si sposta con una vera e propria corsa all’indietro (con il petto rivolto verso la rete) per poi girarsi all’ultimo al rimbalzo della palla sulla propria metà campo.

Oppure, c’è una minoranza che prova ad affiancarsi sin da subito ma esegue una serie di passi accostati (shuffle step) che non gli consentono di arrivare velocemente sulla palla.

In entrambi i modi, il colpo viene subito e l’impatto è eccessivamente arretrato.

Se va bene, la palla passa a mala pena la rete, ‘scarica’ e dentro alla metà campo pronta per un facile attacco del tuo avversario.

Pilastro #1: Il Jab Step

Per arrivare con i giusti tempi sul rovescio a una mano su palla alta la cosa migliore da fare è eseguire lo split step all’impatto dell’avversario ed effettuare immediatamente un passo ampio verso dietro con la gamba posteriore così da permettere lo sblocco delle anche e una corsa più rapida verso dietro.

Mi spiego meglio….

Ipotizziamo, ad esempio, che tu sia un giocatore destrimane okey?

La dinamica che devi eseguire è la seguente:

1- Split step all’impatto del tuo avversario

2- Apertura del piede sinistro verso dietro con conseguente unit turn (rotazione unita di spalle e anche)

3- Posizione obliqua di entrambi i piedi che mantengono una semi open stance iniziale

rovescio a una mano su palla alta

Pilastro #2: Il Cross Over Step

Dopo aver ‘aperto’ la porta creando distanza tra te e la palla con il piede posteriore, il piede anteriore è pronto per spostarsi rapidamente verso dietro incrociando davanti a quello posteriore.

Questo passo viene chiamato cross over step e, grazie a questa tecnica costituita di passi incrociati in serie riuscirai ad arrivare sulla palla in maniera molto più rapida rispetto che con i normali passi accostati (shuffle step).

Infatti, è statisticamente provato che un passo incrociato (cross over step) corrisponde a ben 3 passi accostati (shuffle step).

Quindi vien da sé come tu puoi arrivare sulla palla ampiamente in anticipo rispetto che con la tecnica comunemente utilizzata.

In riassunto, la tecnica da utilizzare fino a questo punto è racchiusa in queste 4 fasi:

1- Split step all’impatto del tuo avversario

2- Apertura del piede sinistro verso dietro con conseguente unit turn (rotazione unita di spalle e anche)

3- Posizione obliqua di entrambi i piedi che mantengono una semi open stance iniziale

4- Cross Over Step eseguiti consecutivamente e su spostamento diagonale dietro

Pilastro #3: Appoggio su gamba anteriore o posteriore?

E qui arriva l’amletica domanda.

‘Tiz, mi sposto bene, eseguo tutti i movimenti che tu mi hai detto (e in effetti corro molto più veloce ed arrivo prima sulla palla) ma quando mi fermo per colpire, quale piede devo appoggiare?’

Ti assicuro che non è la prima volta che un appassionato mi rivolge questa domanda. 

Devi sapere che la determinazione della stance è la parte più importante di tutti gli elementi che abbiamo elencato fino ad ora.

Perché puoi eseguire il Jab Step alla perfezione, muoverti rapidamente a passi incrociati ma se non sai quale gamba appoggia e quale gamba ‘scarica’ significa che non riuscirai mai e poi mai a trasferire il tuo peso del corpo da dietro in avanti.

Il concetto è molto semplice….

Se arrivi con i tempi giusti sulla palla e puoi determinare la stance prima del rimbalzo della stessa, allora, il mio consiglio personale è quello di utilizzare una closed stance.

Ovviamente, puoi utilizzarla se se ti sposti correttamente verso dietro e ti sei appoggiato con i piedi trovando l’impatto ideale all’altezza del fianco.

Al contrario, se il top spin del tuo avversario è davvero efficace e sei in ritardo, sei costretto a giocare un colpo difensivo appoggiando il piede posteriore al momento del rimbalzo della palla sul tuo campo e impattando portando il colpo quasi completamente su quella gamba.

Come puoi intuire, in questo caso la situazione si complica perché devi cercare di spingere la palla senza traslocare il peso verso l’avanti.

In questo caso serve molta forza sull’arto posteriore (gli allenamenti fisici di forza esplosiva in appoggio mono podalico ti possono aiutare) perché hai bisogno di arrestare lo spostamento mantenendo il peso del corpo sulla gamba posteriore e di eseguire l’azione di caricamento e spinta sempre sulla stessa gamba mantenendo quella anteriore quasi completamente svincolata dal terreno.

Ti suggerisco di unire questa tecnica dello spostamento con una traiettoria più verticale della palla.

Infatti, facendogli fare più parabola aumenti le possibilità di recuperare campo e di mettere in pari le sorti dello scambio.

Conclusioni

Molto bene! Anche oggi siamo arrivati al termine di questo articolo dove abbiamo visto insieme davvero tantissime cose interessantissime e soprattutto pratiche per migliorare il tuo rovescio sin da subito!

Prima di concludere questo ‘succulento’ articolo volevo dirti che….

* Se vuoi scoprire altri trucchetti o consigli utili per migliorare il tuo rovescio puoi cliccare qui.
*
Se cerchi dei video tutorial semplici e intuitivi per migliorare sin da subito il tuo rovescio puoi cliccare qui.

Da parte mia ti ringrazio per aver letto questo articolo ‘rovescio a una mano su palla alta’ e sono certo che, se metterai insieme questi quattro segreti incollandoli sul tuo rovescio, riuscirai a giocare un rovescio come non hai mai fatto prima!

Se desideri ricevere qualche chiarimento o hai qualche dubbio riguardo questo argomento puoi commentare qui in basso, prometto di risponderti nel più breve tempo possibile!

Nel frattempo ti auguro tutto il meglio e come sempre….

Play Tennis with Passion!

Tiziano 

PS: se vuoi approfondire il nostro Metodo di Allenamento e scoprire quel ‘Trucchetto del Mestiere’ che può realmente dare la svolta al tuo tennis (e anche al tuo rovescio)….

Devi sapere che proprio in questo momento hai la possibilità di iscriverti in anteprima al mio Video Corso completamente GRATUITO nel quale ti svelo i 4 segreti per diventare un vero tennista di successo che hanno permesso a tantissimi appassionati proprio come te di migliorare la tecnica dei propri colpi (divertendosi) battendo definitivamente il rivale storico del circolo.

Ad oggi, centinaia di appassionati che hanno seguito questo Video Corso GRATUITO hanno ottenuto immediatamente risultati straordinari con il proprio tennis, risultati che fino a qualche giorno prima credevano impossibili da realizzare.

Quindi, questa è la tua opportunità più grande.

Se vuoi scoprire come risolvere tutti i tuoi problemi tennistici in un ‘colpo solo’ così come hanno fatto centinaia di appassionati principianti e amatori prima di te non devi fare altro che cliccare la foto qua in basso e inserire il tuo nome e il tuo indirizzo email per accedere…. ti svelerò i 4 segreti fondamentali per diventare un vero tennista di successo!

Non andare via a mani vuote....

Prendi il Video Corso TECNICA VINCENTE

ESCLUSIVA Formazione Gratuita con Tiziano De Tommaso 

100% GRATIS – Direttamente nella tua EMAIL